Sul Sentiero di San Giacomo attraverso l'area Plan de Corones

Sentiero di San Giacomo attraverso la zona del Plan de CoronesZaino in spalla e lo stretto necessario da mangiare appresso: è questo il quadro consueto dei pellegrini. Ci sono anche qui da noi in Alto Adige, e come i loro avi più di 1.000 anni fa, percorrono il famoso sentiero di San Giacomo.

Ognuno di noi avrà già sentito parlare qualche volta del sentiero di San Giacomo e della cattedrale di Santiago de Compostela, che costituisce l'ambiziosa meta finale di questi pellegrini. Essa custodisce infatti le ossa di San Giacomo. I sentieri di pellegrinaggio vi giungono da tutta Europa, e uno di questi attraversa anche il Sudtirolo, da Prato alla Drava, al confine austro-italiano a est, fino al Brennero, un valico di confine a nord.

Il percorso è suddiviso in sei tappe, la prima delle quali inizia a Prato alla Drava e termina a Monguelfo. Da Monguelfo un sentiero in mezzo ai prati conduce a Valdaora e da qui fino alla frazione di Nasen, dove si trova una chiesa dedicata a San Giacomo. In alternativa si può passare da Monguelfo a Tesido, dove s'incontra un'altra cappella dedicata a San Giacomo. Da Nasen si raggiunge Brunico, dove termina la seconda tappa. Da Brunico un sentiero con splendidi panorami prosegue fino a Casteldarne, dove si trova l'ospizio di San Giacomo, risalente al XII secolo. Il prossimo edificio dedicato a San Giacomo lungo questo tratto è la chiesa di San Giacomo a San Sigismondo. Lungo la pista ciclabile della Val Pusteria, che si snoda lungo la riva sud del fiume Rienza, il sentiero conduce a Vandoies di Sotto. La quarta tappa inizia a Vandoies di Sotto e conduce a Fortezza, passando per Novacella presso Bressanone. Innanzitutto lungo la ciclabile in direzione di Rio di Pusteria passando per la famosa Chiusa di Rio di Pusteria, il sentiero "Steger Bühel Runde" e Sciaves si raggiunge l’abbazia di Novacella. Attraversato il ponte dell’Iscarco, il sentiero n. 1 conduce in direzione del lago di Varna e poi lungo la ciclabile fino a Fortezza.  La successiva quinta tappa del Sentiero di San Giacomo termina a Vipiteno, la città dei Fugger in Alta Valle Isarco. Qui vale assolutamente la pena visitare la chiesa parrocchiale dedicata alla "Madonna della Palude". In seguito i pellegrini raggiungono il passo del Brennero.

Ogni anno numerosi pellegrini percorrono questo sentiero di San Giacomo attraverso la pittoresca regione turistica del Plan de Corones, ammirando lo splendido paesaggio dell'Alto Adige. Se anche voi fate parte del numero crescente di convinti pellegrini, vi auguriamo un piacevole pellegrinaggio attraverso la Val Pusteria.

Dettagli dell'itinerario relativi alle singole tappe:

Tappa 1 Prato alla Drava - Monguelfo
Partenza: Prato alla Drava
Dislivello: 240
Distanza: 24,7 km
Durata: 5 h

Tappa 2 Monguelfo - Brunico
Partenza: Monguelfo
Dislivello: 410
Distanza: 19,6 km
Durata: 4 h 30 min

Tappa 3 Brunico - Vandoies di Sotto
Partenza: Brunico
Dislivello: 350
Distanza: 23,1 km
Durata: 4 h 45 min

Tappa 4  Vandoies di Sotto - Fortezza
Partenza: Vandoies di Sotto
Distanza: ca. 21 km
Durata: 5 h 15 min

Tappa 5  Fortezza - Vipiteno
Partenza: Fortezza
Dislivello: 560
Distanza: 26,9 km
Durata: 5 h

Tappa 6  Vipiteno - Brennero
Partenza: Vipiteno
Dislivello: 680
Distanza: 16,6 km
Durata: 4 h 15 min

Ulteriori consigli che potrebbero interessarvi
OK